NEWS & EVENTI
La Digital Transformation delle TLC protagonista al Mobile  World Congress con Huawei
22 febbraio 2016
L’edizione del Mobile World Commerce 2016 è appena iniziata e una delle aziende più attese dell’evento sembra proprio essere Huawei, nostro  partner tecnologico, che all’evento presenterà molte novità riguardanti la sua proposta mobile e non solo.

Il 16 febbraio scorso a  Londra,  al briefing pre-Mobile World Congress, il colosso cinese ha svelato alcune delle soluzioni innovative che saranno presentate in questi giorni a Barcellona e che coinvolgono soprattutto il settore delle Telecomunicazioni  e la sua trasformazione in una logica di Disruption Digitale.

In particolare il briefing si è concentrato su 4 campi di applicazione: 
  • I servizi video
  • Le nuove reti 4.5G
  • L’Internet of things
  • Sicurezza delle metropoli
Paul Michael Scanlan, presidente Buiness Network consulting di Huawei Technologies, ha sottolineato la diffusione che, dai primi anni del nuovo millennio ad oggi, hanno avuto i video, favorita dall’avvento degli smartphone e dallo sviluppo delle reti mobile 4G. “Siamo solo all’inizio e il futuro appartiene all’interazione fra i contenuti e gli utenti e fra gli utenti stessi, secondo la stessa logica che domina i social network”- continua Scanlan – “Vogliamo creare, grazie al supporto e alla collaborazione del mondo enterprise, il network del futuro basato su accesso, data center e dorsali informatiche flat”.

Ma il settore video non è l’unico che farà da driver alla trasformazione digitale del mercato delle Tlc, altro grande protagonista sarà "big bang del 4.5G”, come lo ha definito Qiu Heng, presidente della divisone Wirelless Network Marketing Operations dell’azienda. “Per la prima volta supereremo la velocità di 1 Gbps, aprendo a nuove esperienze 4.0 di video e voci in alta definizione e spianando la strada ai potenti network dell’Internet of Things”. 

Ed è proprio l’Internet of things il terzo elemento della digital transformation delle telco.
L’IoT diventerà prioritario nella core strategy delle compagnie di telecomunicazioni ed è necessario dotarsi di piattaforme cloud-based per cavalcare l’onda di questa novità epocale”, ha detto San-Qi Li, CTO Huawei Technologies.

Ultime ma non meno importanti, le architetture di sicurezza hi-tech, sperimentate da Huawei all’interno del progetto Safe City, attivo in oltre 100 città sparse in 30 paesi nel mondo. Sistemi che permettono a governi e municipalità di prevenire situazioni di crisi e rispondere in modo più tempestivo alle emergenze.

Per raggiungere il suo scopo, l’azienda di Shenzhen ha prodotto 3 strumenti che presenterà durante il MWC 2016: Smart ONT, un gateway per la casa intelligente four-in-one (modem, security, IoT, smart home control); Agile, un device pensato ad hoc per le nuove frontiere industriali dell’Internet of Things; NB-IoT, una soluzione per lo smart metering che combina monitoraggio in tempo reale e analisi big data. 

In attesa di scoprire questi nuovi strumenti rivoluzionari, vediamo insieme il nuovo Huawei MateBook il "tablop" (un po’ laptop, un po’ tablet) presentato domenica 21 febbraio in anteprima mondiale! 

Stay Tuned con Gruppo In.I.T. !